martedì 6 aprile 2021

Nicotina. La parola alla FDA (U.S. Food and Drug Administration)

nicotina FDA
" La maggior parte delle persone sa che le sigarette e altri prodotti del tabacco creano dipendenza, ma molte persone non comprendono il ruolo della nicotina nella dipendenza dal tabacco, nelle malattie e nella morte. La nicotina è ciò che crea dipendenza e fa sì che le persone utilizzino i prodotti del tabacco, ma non è ciò che rende l'uso del tabacco così mortale. Il tabacco e il fumo di tabacco contengono migliaia di sostanze chimiche. È questo mix di sostanze chimiche, non la nicotina, che causa gravi malattie e morte nei consumatori di tabacco, comprese le malattie polmonari fatali, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) ed il cancro. "
(fonte : www.fda.gov)
Il post riprende un articolo, datato 8 Agosto 2020, della FDA (ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) che descrive, passando per più punti, il ruolo che la nicotina ha e potrebbe avere nel percorso di cessazione della dipendenza dal fumo di tabacco.

venerdì 2 aprile 2021

Intervista al Prof. ‪Konstantinos Farsalinos by H&V Team

L'inarrestabile team H&V colpisce ancora una volta nel segno! Mezz'ora circa di intervista al Prof. Konstantinos Farsalinos dove vengono toccati punti cruciali riguardanti il tema Vaping e Riduzione del danno.
E' comprensibile che non tutti possano conoscere il Prof. K. Farsalinos od il team H&V, nonostante in un caso stiamo parlando di una figura di spicco in campo internazionale e nell'altro di un gruppo emergente che sta portando innovazione ed informazione nel campo del vaping, al quale ho già dedicato un post. Nessun problema! Vediamo brevemente insieme di chi stiamo parlando.

martedì 30 marzo 2021

Tornassi indietro non firmerei la ICE "Vaping is not tobacco"

svapo vaping is not tobacco
"Vaping is not tobacco", la fallimentare ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) istituita per evitare l'equiparazione dei prodotti per il vaping con quelli del tabacco.
Si, proprio così. Con il senno del poi eviterei di firmare la ICE Vaping is not Tobacco. Però prima di chiudere il post, preso da un senso di disprezzo e rabbia, ti invito a leggere quanto ho da esporre. Non si tratta di giustificazioni ne tanto meno di propensione verso le multinazionali del tabacco. Assolutamente! Ne posso avere quanta può averne chiunque altro dotato di pollice opponibile.

domenica 28 marzo 2021

Vaping Demystified. La verità che pochi raccontano

Sfatare miti, leggende ed informare correttamente riguardo i prodotti per il vaping.
"Scusate il ritardo", celebre slogan che nel 2008 Valentino Rossi associò all'ottavo mondiale portato a casa. Seppure in modo differente, mi scuso anche io per aver tardato a trattare l'argomento ma ero in attesa del benestare per la pubblicazione del cortometraggio Vaping Demystified sul mio canale YouTube.
Il cortometraggio è stato commissionato dalla Yorkshire Cancer Research, prodotto e realizzato da Eskimosoup Ltd e Storyboard Media Ltd con lo scopo di sfatare falsi miti e leggende che orbitano intorno al vaping, informando correttamente, per un passaggio consapevole dal fumo tradizionale alla sigaretta elettronica.
Ad oggi si contano oltre 7.000.000 di morti all'anno per cause correlabili al fumo e ben 4.500 per cancro dovuto al fumo nella regione dello Yorkshire.
Lo Yorkshire Cancer Research è il più grande ente di beneficenza regionale indipendente sul cancro in Inghilterra. Finanziato interamente dai suoi donatori, l'ente ha sostenuto progetti vitali in tutta la contea per 90 anni, principalmente nelle prestigiose università regionali e negli ospedali universitari della contea. E' l'unico ente di beneficenza impegnato a ridurre l'impatto devastante del cancro sulla vita delle persone che vivono nello Yorkshire e nei dintorni. L'obiettivo è raggiungere almeno 2000 persone in meno all'anno ammalate di cancro.
Vaping Demystified appartiene ad una più ampia campagna di sensibilizzazione atta a raccogliere e condividere le corrette informazioni riguardo il vaping e quanto questo possa essere di aiuto ai fumatori.
La preghiera è quella di divulgare. Fatelo passando per questo post, per il video correlato o per conto vostro ma fatelo! In casi come questo non esistono e devono esistere antipatie o scaramucce. Il cortometraggio riporta informazioni essenziali e veritiere riguardo l'unico mezzo ad oggi capace di rallentare significativamente il dilagare del fumo e delle malattie ad esso correlate. La sigaretta elettronica.
VIDEO SUGGERITI

venerdì 26 marzo 2021

Smettere di fumare con la sigaretta elettronica? Uno studio suggerisce come fare

smettere di fumare sigaretta elettronica
Un recente studio suggerisce maggiori concentrazioni di nicotina e device discretamente performanti nella fase di transizione dalla sigaretta classica alla elettronica.
Lo studio condotto da CF Kimber, K. Soar e L.E. Dawkins pubblicato su ScienceDirect e ClinicalKey, mirava a documentare la dipendenza dal fumo di sigaretta nell'arco di 2 settimane e le differenze di utilizzo tra device elettronici CigaLike ed a Tank sia in termini di concentrazioni di nicotina che di numero di puff (tiri).
Sono stati presi a campione 50 fumatori di cui il 64% donne. In modo del tutto casuale sono stati assegnati ad ognuno di loro device CigaLike con liquido a concentrazione di nicotina 18 mg/ml, a Tank con liquido a concentrazione di nicotina pari a 18 mg/ml (Tank18) ed ancora a Tank con liquido a concentrazione di nicotina pari a 6 mg/ml (Tank6).
Sono stati registrati la durata dei puff, il numero di puff, gli intervalli tra un puff e l'altro (IPI), il monossido di carbonio espirato (CO), le sigarette al giorno (CPD), la dipendenza dalle sigarette, il desiderio, l'astinenza e gli effetti soggettivi.
I risultati dopo 2 settimane hanno mostrato che il numero di puff e l'intervallo tra un puff e l'altro erano maggiori e più frequenti tra chi utilizzava le CigaLike mentre non sono state riscontrate sostanziali differenze tra gli utilizzatori di Tank18 e Tank6. Il numero di sigarette al giorno, le emissioni di CO e la dipendenza si erano ridotte significativamente con nessuna particolare differenza tra gli utilizzatori dei vari tipi di devices.
Il Tank18 ha costantemente raggiunto il punteggio più alto sugli effetti positivi inclusa la soddisfazione; i punteggi di soddisfazione per Cigalikes e Tank6 sono diminuiti nel tempo.
In conclusione lo studio afferma : "il fatto che il Tank18 abbia prodotto una maggiore soddisfazione suggerisce che dispositivi a tank con concentrazioni di nicotina più elevate potrebbero essere più adatti nella fase iniziale del tentativo di smettere di fumare".
VIDEO SUGGERITI

mercoledì 24 marzo 2021

Svapo. I prossimi 3 argomenti che porterò sul canale Youtube

sigaretta elettronica svapo youtube
Le attività sul canale Youtube stanno riprendendo. Oltre le NewsLetter mensili, hanno ripreso vlog, tutorial ed approfondimenti riguardo il tema vaping. Due nuovi video sono stati pubblicati, la ripresa è lenta ma ce la faremo! Abbandonerò il blog? Assolutamente NO! Resterà lo spazio principale, il centro nevralgico di divulgazione; ma anche un, se pur piccolo, aiuto non guasta. Tenendo soprattutto presente che amo interagire con chi mi segue.
Premetto non sia semplice argomentare senza cadere nel retorico e senza portare esplicite recensioni di alcunché. Comprendo per alcuni gli argomenti trattati possano non suscitare interesse, "ma chi se ne frega". Il canale Youtube nasce per passione, per condividere e, se avanza spazio, anche per "cazzeggiare" ma il "cazzeggio" non è tema cardine.

lunedì 22 marzo 2021

La nicotina non è spesso il nemico. Ne parla la scienza ...

sigaretta elettronica nicotina
Utilizzando gomme alla nicotina su non fumatori lo studio ha rilevato che in dosi limitate la nicotina può avere effetti terapeutici per coloro che hanno una ridotta capacità visiva.
Un primo studio, datato 2011, ha valutato l'effetto della gomma alla nicotina sugli adulti non fumatori con elettroretinogramma. Gli autori hanno trovato il primo esempio di come la nicotina influenza le risposte nella retina umana. Un secondo studio ha dimostrato un impatto sulla visione dei colori nei non fumatori mentre un terzo, ha trovato un collegamento con il rilevamento del viso per i non fumatori sani.
Notando l'uso della nicotina come agente neuroprotettivo per il morbo di Parkinson e il morbo di Alzheimer, gli autori dell'ultimo studio argomento del post, hanno ritenuto importante studiarne il potenziale per migliorare l'elaborazione visiva e la cognizione.
Lo studio è stato portato avanti da ricercatori della Federal University di Paraiba (Brasile).
Sebbene sia stata coinvolta una piccola coorte, quindi i risultati siano preliminari, il team brasiliano ha dichiarato : "i risultati confermano le nostre ipotesi e l'uso di gomme alla nicotina è stato responsabile di una migliore elaborazione visiva ..."
Importante non trascurare quanto emerge tra le ipotesi ed eventuali approfondimenti :
"La relazione tra nicotina e recettori nicotinici nel sistema visivo può aiutare a comprendere come altri elementi dannosi nelle sigarette possono agire indipendentemente dalla nicotina, come la nicotina può svolgere un ruolo importante nella riabilitazione dei pazienti con ipovisione, come nella cataratta, che riduce l'elaborazione visiva."
La ricerca futura sostengono possa identificare le dosi massime e misurare il potenziale di assuefazione da nicotina.