venerdì 18 giugno 2021

Una nuova era del proibizionismo?

bloomberg eu commission
Con il termine proibizionismo si indica un periodo tra il 1919 e il 1933, negli Stati Uniti, dove fu proibito produrre, vendere e trasportare alcolici ...
Il divieto riguardo gli alcolici era stato fissato dalla legge Volstead act e dal 18° emendamento della costituzione, entrato in vigore nel Gennaio 1920.
L’obiettivo del Volstead act fu moralizzare la società statunitense (the noble experiment) ma invece permise ai grandi gruppi mafiosi di crescere grazie ai ricavi derivanti dal contrabbando di alcol. Il periodo del proibizionismo fu segnato dai gangster come Al Capone, dagli scontri tra bande criminali e da squadre di polizia corrotte (fonte internazionale.it).

Sigaretta elettronica. La posizione degli USA

Oggi negli Stati Uniti vige il divieto di vendita di pod precaricate con liquidi che contengano aromi diversi dal mentolo e dal tabacco. Questo per evitare la diffusione tra i giovani e nel contempo garantire il potenziale che lo strumento ha di ridurre i rischi correlati al fumo, per tutti i fumatori adulti che non riescono a smettere ... Plausibile! Se non fosse che in diversi Stati le sigarette elettroniche e lo snus sono tassati allo stesso livello delle sigarette, trattando implicitamente i prodotti come ugualmente dannosi quando non lo sono ...
Le conseguenze di queste politiche negli USA, portano con sé circa mezzo milione di morti ogni anno a causa del fumo ed attività di contrabbando di prodotti per il vaping, con il rischio del ripresentarsi di tragiche situazioni quali EVALI.
Diviene spontanea la comparazione con l'era del proibizionismo?

Sigaretta elettronica. La posizione dell'Europa

Dal rischio di un totale divieto avuto qualche anno fa, la cui conseguenza fu la discussione e messa in atto dell'attuale TPD 2, nonostante alcune limitazioni (più o meno comprensibili) derivanti dalla direttiva, il mercato del vaping in questi anni è cresciuto.
Tra le proposte che la Commissione Europea metterà al vaglio, a valle della relazione dello SCHEER, per la discussione della nuova revisione della diretta TPD alla versione 3 e del piano anticancro, ci saranno :
  1. Flavour ban
  2. Armonizzazione della tassazione tra i prodotti a rischio ridotto ed i prodotti del tabacco
Come se non bastasse, tra i contenuti della relazione dello SCHEER, emergono i seguenti temi (meglio definibili come "tormentoni"), per dare manforte e "valide" motivazioni da esporre al tavolo delle trattive, più un apparente tentativo di ritorno alle origini, ovvero al ban totale del mercato del vaping limitando la sigaretta elettronica al campo farmaceutico :
  • L'attrattiva per i giovani
  • La tossicità della nicotina
Ricorda nulla? Quante similitudini si riescono a trovare con quanto già in vigore negli USA?
Possiamo parlare ancora di rischio di cadere in una nuova era del proibizionismo o è già realtà?
VIDEO SUGGERITI
CONDIVIDI IL POST

LEGGI ANCHE ...


0 commenti:

Posta un commento

Fammi sapere cosa ne pensi !