mercoledì 16 giugno 2021

Sistema JUUL. Maggiori dosaggi di nicotina aiutano a smettere di fumare

JUUL nicotina smettere di fumare studio
I sistemi elettronici di somministrazione della nicotina (ENDS) possono migliorare la salute pubblica se facilitano l'abbandono delle sigarette da parte dei fumatori.
Uno studio pubblicato su PubMed suggerisce maggiori dosaggi di nicotina per il totale abbandono del fumo.

Cos'è JUUL? E' doverosa una breve premessa.

JUUL nicotina smettere di fumare studio
Stiamo parlando di un sistema a Pod precaricate inseribile nella fascia entry level, che eroga potenza relativamente bassa per garantire autonomia sufficiente alla batteria la cui capacità è di 200 mAh.
Questa peculiarità implica dosaggi di nicotina importanti, al fine di garantire una sessione di svapo soddisfacente all'utilizzatore.
Per ulteriori dettagli fare riferimento al sito ufficiale juullabs.it.

Lo studio

Nonostante gli apparenti "limiti" del device JUUL, lo studio porta con sé un importante informazione. La nicotina risulta essere un elemento fondamentale nella fase di transizione dal fumo tradizionale alla sigaretta elettronica. Non un obbligo chiaramente ma un valido aiuto.
Lo studio ha messo a confronto due differenti tipologie di popolazione di fumatori che avevano acquistato JUUL. Lo scopo era puramente comparativo con l'obiettivo di non fumare per un periodo ≥ di 30 giorni. Sono stati reclutati 1247 partecipanti del Regno Unito, dove vige il limite sul dosaggio di nicotina a 20 mg/ml, e 8835 partecipanti dal Nord America dove i dosaggi di nicotina consentiti sono maggiori. Tutti i partecipanti erano adulti di età ≥ 21 anni con un background di almeno 100 sigarette fumate.
I risultati hanno evidenziato maggiore costanza nel totale abbandono delle sigarette tradizionali tra i partecipanti che hanno fatto uso di pod con alti dosaggi di nicotina (18 mg/ml per il Regno Unito vs 59 mg/ml per il Nord America). Gli scostamenti più significativi si sono incominciati a notare a distanza di 3 e 6 mesi. A 3 mesi di distanza il 22,7% dei partecipanti del Regno Unito non stava più fumando contro il 31,5% dei partecipanti del Nord America (scostamento +8,8%). A 6 mesi di distanza, lo scostamento è aumentato ulteriormente registrando il 26% dei partecipanti del Regno Unito contro il 38% dei partecipanti del Nord America (scostamento +12%).
Le conclusioni suggeriscono che un aumento del dosaggio di nicotina superiore a 20 mg/ml può aiutare nella fase di transizione.

In conclusione

Ricordiamo quanto introdotto. Stiamo parlando del sistema JUUL, un device a basse prestazioni che eroga potenze limitate. Lo scopo del post non è pertanto quello di suggerire limiti sui dosaggi di nicotina ma bensì di evidenziare come questa possa facilitare il difficile abbondono delle sigarette.
VIDEO SUGGERITI
CONDIVIDI IL POST

LEGGI ANCHE ...


0 commenti:

Posta un commento

Fammi sapere cosa ne pensi !