martedì 6 aprile 2021

Nicotina. La parola alla FDA (U.S. Food and Drug Administration)

nicotina FDA
" La maggior parte delle persone sa che le sigarette e altri prodotti del tabacco creano dipendenza, ma molte persone non comprendono il ruolo della nicotina nella dipendenza dal tabacco, nelle malattie e nella morte. La nicotina è ciò che crea dipendenza e fa sì che le persone utilizzino i prodotti del tabacco, ma non è ciò che rende l'uso del tabacco così mortale. Il tabacco e il fumo di tabacco contengono migliaia di sostanze chimiche. È questo mix di sostanze chimiche, non la nicotina, che causa gravi malattie e morte nei consumatori di tabacco, comprese le malattie polmonari fatali, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) ed il cancro. "
(fonte : www.fda.gov)
Il post riprende un articolo, datato 8 Agosto 2020, della FDA (ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) che descrive, passando per più punti, il ruolo che la nicotina ha e potrebbe avere nel percorso di cessazione della dipendenza dal fumo di tabacco.
In prima battuta vengono descritti alcuni dei possibili effetti negativi che la sostanza potrebbe avere sullo sviluppo celebrale degli adolescenti e sulle donne in gravidanza ma, detto questo, viene evidenziato come - " Alcuni prodotti del tabacco, come le sigarette, sono progettate per fornire nicotina al cervello in pochi secondi, rendendo più facile diventare dipendenti dalla nicotina e più difficile smettere ... " - proseguendo con - " Mentre la nicotina si trova naturalmente nella pianta del tabacco stessa, alcuni prodotti del tabacco contengono additivi che possono aumentare l'assorbimento della nicotina. "
Le strade che FDA propone per ridurre significativamente il consumo di prodotti a tabacco combusto, quindi le circa 7.000.000 di morti/anno per malattie correlate la fumo, sono essenzialmente :
  • Abbassare i livelli di nicotina nelle sigarette : tramite una proposta di standardizzazione del prodotto in modo da ridurre i livelli di nicotina al punto tale da limitare drasticamente la dipendenza o non provocarla affatto. Proposta a mio avviso discutibile in quanto le oltre 6000 sostanze rilasciate dalla combustione del tabacco non si eliminerebbero esponendo il fumatore a circa 400 di queste tossiche ed altre 400 cancerogene, principali responsabili dei danni all'organismo.
  • Utilizzare metodi alternativi : al fine di proteggere la salute pubblica, FDA indaga su possibili metodi alternativi al tradizionale fumo di tabacco, quali i sistemi a rilascio di nicotina (gli ENDS) e le sigarette elettroniche. Si evidenzia come ad oggi molti studi riconoscono la sigaretta elettronica come prodotto meno dannoso rispetto alla classica sigaretta. Il mio punto di vista in questo caso ha un senso maggiore rispetto al precedente. Non perché io sia di parte ma, come dice il rapporto datato 2018 nella National Academies of Science Engineering, and Medicine (NASEM) - " fatta eccezione della nicotina, l'esposizione a sostanze potenzialmente tossiche dalle sigarette elettroniche è significativamente inferiore rispetto alle sigarette combustibili " - proseguendo con - " alcune prove suggeriscono che il passaggio completo dalle sigarette alle sigarette elettroniche e altri prodotti non combustibili può presentare una significativa opportunità di riduzione del danno per i fumatori adulti dipendenti ".
In conclusione, l'articolo di riferimento non è recente, vero, ma dimostra ancora una volta come i falsi miti riguardo la nicotina possano influenzare negativamente le scelte di quella parte di fumatori che non riesce a rinunciare alla sigaretta, portandoli a perseverare su una strada statisticamente segnata.
CONDIVIDI IL POST

LEGGI ANCHE ...


0 commenti:

Posta un commento

Fammi sapere cosa ne pensi !