venerdì 6 novembre 2020

Sigaretta elettronica. Il rovescio della medaglia ...

sigaretta elettronica
Da quando ho incominciato a pubblicare video sul mio canale YouTube sono sempre stato "combattuto" dalla netta divisione che vedevo e vedo tutt'ora tra parte ludica del vaping e riduzione del danno da tabacco combusto. Forse è esagerato il termine "netta" ma a titolo di esempio reputo renda più chiaro il senso del concetto che desidero esporvi oggi.

Vaping. Cosa vede chi ci osserva ...

Provo soltanto ad immaginarlo, essendo ormai stanco di effettuare ricerche in rete per dimostrare ogni volta le mie tesi con "dati alla mano"; peccherò di presunzione ritenendo il mio bagaglio e la mia esperienza di ormai quasi 6 anni più che sufficienti per presupporre che ciò che si para dinnanzi agli occhi di un "fumatore pentito", potenziale neo vaper, non sia altro che un "teatrino" fatto di "burattini" e "burattinai" dove le principali informazioni che emergono riguardano il prodotto dell'ultim'ora, l'high end (prodotto di fascia alta quasi si parlasse di un Rolex), la degustazione dei liquidi e degli aromi che li caratterizzano, etc ... mentre lo scopo per il quale questo strumento è nato, la riduzione del danno, è dato quasi per scontato, messo spesso come ultimo elemento di una fila che vede precedere costantemente il lato puramente ludico.
Dopo un periodo di ricerche, approfondimenti, riflessioni e scontri (i principali proprio con chi il consumatore dovrebbe tutelarlo ...), ho deciso di "ritirarmi dai giochi", non grazie a qualcuno od a qualcosa ma per il semplice motivo che reputando la sigaretta elettronica un ottimo strumento per la transizione dallo stato di fumatore alla completa cessazione o diversamente, un mezzo alternativo per "fumare" recandosi poco danno (il famoso -95%), mi dissocio totalmente!. Avvalendomi dell'esperienza fatta che mi ha portato a questo ragionamento e scelta reputo, confondere una cessazione o riduzione dei rischi fumo correlati con una passione / divertimento, una cosa assolutamente assurda!
Sarebbe utile per un settore che si fa vittima costante degli attacchi dei Governi, dell'OMS, delle Lobbies e dei media, rialzare la testa provando a contrastare tutto questo, rinnovandosi e dissociandosi dal "circo" che si è ormai creato intorno. Chi ne ha realmente tratto beneficio? Sicuramente non i fumatori che dovrebbero esserne il fulcro ...
Invito chiunque leggerà queste poche righe, frutto di mie riflessioni, ad andare a gaurdare il video che lascio di seguito. Credo aiuterà a chiarire in pochissimi minuti quanto ho esposto fino ad ora ...

0 commenti:

Posta un commento

Fammi sapere cosa ne pensi !