giovedì 16 luglio 2020

Svapo più sicuro? Blendfeel presenta ZERO

blendfeel zero lab
Pochi giorni or sono è stata presentata la nuova linea ZERO dall'Ing. Catteneo ed il suo staff. La live, avvenuta sul canale YouTube ufficiale di Belndfeel, ha portato con se argomenti che spaziavano da cenni tecnici riguardo questa nuovo prodotto rivoluzionario alternativo alla classica nicotina e testimonianze di tester quali Alen Tufekcic ed il "Conte" Gargalione del gruppo Svapo di Guancia (noto collaboratore dell'azienda), DeejoySet Furlotti, Carlo Alberto Menon di Oxigen Mods, azienda famosa per l'atom Vampire ...

Che cos'è ZERO ?

ZERO, lo dice la parola stessa, è un composto con caratteristiche singolari. L'obiettivo di ZERO consiste nel fornire le stesse sensazioni sia in termini di hit (colpo in gola) che di soddisfazione della classica nicotina liquida; un'alternativa non tossica per l'organismo. E' suddiviso per gradi di forza, da 1 ad 8, dove ognuno di questi ha una corrispondenza con la gradazione della classica nicotina. Un forza 2, ad esempio, dovrebbe poter appagare il vaper che normalmente utilizza liquidi con concentrazione 3 mg/ml di nicotina.
Sottolinea, l'ing. Cattaneo, che non esiste linearità tra i vari gradi di forza in quanto, se ad esempio si miscelano due booster (boccette) con grado di forza pari a 2, non si ottiene un grado di forza pari a 4.

Cosa contiene ZERO ?

zero blendfeel molecola
ZERO è essenzialmente composto da 3 elementi, tutti di grado farmaceutico, ai quali è associata una specifica funzione :
  • piperina : garantisce l'hit o colpo in gola
  • ordenina : stimola gli stessi ricettori della nicotina
  • acido ascorbico : il componente principale vitamina C, garantisce una lieve saporazione amarognola vicina a quella della nicotina

Quali vantaggi porta con sè ZERO ?

Indubbiamente il primo ambizioso vantaggio consiste nell'evitare l'utlizzo di nicotina negli eliqud.
Un secondo vantaggio che si trae con ZERO è una non alterazione della resa aromatica del liquido stesso. Infatti, i vapers più navigati, sanno benissimo che gradazioni consistenti di nicotina tendono a "coprire" l'aroma, in quanto la nicotina come detto ha un suo sapore.
Un altro vantaggio è la non tossicità del prodotto. L'ing. Cattaneo nella live fa cenno ad analisi affidate a laboratori di società terze certificate, come avviene per i liquidi sottoposti a TPD, dove non emergono emissioni di sostanze tossiche. A dimostrazione l'indicazione VOID sulle confezioni.
Il vantaggio maggiore che vedo invece personalmente a pelle è legato a chi non può, per cause di forza maggiore legate al proprio stato di salute, utilizzare la nicotina. In questo modo si dovrebbero rendere appaganti i liquidi senza nicotina aiutando, anche in questi casi, il percorso di abbandono delle sigarette.

In conclusione ...

Per trarre delle reali conclusioni sono in attesa della pubblicazione sul sito di Blendfeel di maggiori dettagli a riguardo, come promesso dall'Ing. Cattaneo. Ad ogni modo non si nega all'azienda una propensione verso l'innovazione e la novità, portando ventate di aria fresca al settore del vaping.
Quindi, per ora, BRAVA Blendfell !
CONDIVIDI IL POST

LEGGI ANCHE ...


2 commenti:

  1. se ne sa ancora poco ma il prodotto suscita molte speranze. Di sicuro Cattaneo continua ad innovare il mercato con i suoi prodotti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è garantito ed e per questa ragione (l'innovazione) ogni volta stuzzica la mia curiosità ed interesse.

      Elimina

Fammi sapere cosa ne pensi !