lunedì 22 giugno 2020

La sigaretta elettronica come presidio medico ?

la sigaretta elettronica come presidio medico
In questo post, avevo promesso un video a riguardo ma, essendo il tema degno di approfondimento, reputo 5/6 minuti di video forse riduttivi per poterlo affrontare. Vedremo ...
Per comprendere quanto esprimerò come parere a riguardo è opportuno qualche breve cenno del famigerato "modello inglese" in modo da avere un particolare metro di paragone, andando ad osservare sommariamente quanto emerge dalle azioni e conseguenti regolamentazioni vigenti in Inghilterra ...

La sigaretta elettronica in Inghilterra

sigaretta elettronica inghilterra
Il modello inglese si basa su radici profonde, molte volte in contrapposizione con quanto accade nel resto del globo ...
I risultati fino ad oggi ottenuti, si parla ad esempio di una percentuale di riduzione di consumaotri di tabacco combusto dal 2007 al 2017 pari al 6%, sono conseguenze di azioni combinate a favore dello strumento di riduzione del danno sia da parte del governo inglese che della stessa sanità. Elenchiamone alcune :

La sigaretta elettronica nel resto del mondo

sigaretta elettronica nel mondo
Prendendo a titolo di esempio gli USA e l'Australia, scopriamo che nel primo caso, nonostante sia stato ampiamente dimostrato che la principale causa dei problemi all'apparato respiratorio riscontrati in alcuni vapers sia l'olio di vitamina E utilizzato per le estrazioni illegali di THC, sono state comunque intraprese azioni governative per limitare e/o eliminare determinati tipi di aromi dal mercato che nulla avrebbero a che vedere con quelli appena citati, con un conseguente rallentamento di crescita del settore del vaping ed un potenziale ritorno al fumo tradizionale da parte di molti vapers americani. Nel caso australiano invece l'elemento limitante sarebbe la nicotina. Infatti in Australia la sostanza viene classificata come veleno quindi, secondo il governo e le autorità competenti, non sommonistrabile nei prodotti da svapo se non sotto prescrizione medica ...Questa linea impedisce inoltre ad oggi a Philip Morris di commercializzare IQOS nel paese (fonte : fumonegliocchi.it).

Aromi e nicotina. Una parentesi dovuta ...

Va tenuto presente che nella maggior parte dei casi gli aromi per il vaping sono di tipo alimentare ed a livello europeo seguono i regolamenti CLP per l'etichettatura e MSDS per le schede di sicurezza; sono identificati tramite proprio numero di CAS, quindi come singole sostanze. Tra le componenti vietate al loro interno, diacetile in primis, ci sono proprio gli oli essenziali tra cui quello di vitamina E ... Nel caso invece della nicotina vige la direttiva TPD (Tobacco Products Directive) che impone limiti sui dosaggi e la vendita.
Forse è da qui che bisognerebbe partire, ovvero normare prima di limitare applicando restrizioni talvolta inopportune ...

La sigaretta elettronica in Italia

iqos philip morris
Ad oggi in Italia la e-cig non è del tutto accettata ma per ora tollerata. Questo vuoi anche figlio del fatto che Philip Morris abbia avviato la produzione di IQOS nel comune di Valsamoggia (provincia di Bologna) ?

In conclusione ...

Tanti esempi e confronti per giungere alla mia personale conclusione.
Il modello inglese lo vedo nel panorama mondiale, vuoi anche per le stesse inappropriate contrapposizioni di OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), come pura utopia. Il tabacco combusto è un prodotto di consumo e vedo difficile contrapporre come alternativa un prodotto sotto presidio medico. Dagli esempi fatti si notano forti disallineamenti a livello globale riguardo al prodotto, deduco sia quindi accettabile inserire lo strumento come prodotto di consumo sottoponendolo alle regolamentazioni del tabacco, con chiare tassazioni e restrizioni adeguate al prodotto stesso ed al "danno" (se di questo vogliamo e possiamo parlare) recato ... La sigaretta elettronica è e deve restare una valida alternativa al fumo tradizionale nell'ottica di una più che significativa riduzione del danno.
CONDIVIDI IL POST

LEGGI ANCHE ...


0 commenti:

Posta un commento

Fammi sapere cosa ne pensi !